Come donare

Se desideri diventare donatore di sangue è necessario che tu ti sottoponga alla cosiddetta “visita di idoneità” la quale, oltre a stabilire l’idoneità, aiuterà il medico a individuare quale tipo di donazione è più indicata.Accertata l’idoneità riceverai direttamente a casa (dopo circa 45 giorni) l’esito degli esami e verrai invitato ad effettuare la prima donazione!Prima di ogni donazione è necessario un colloquio con un medico, il quale effettuerà una valutazione clinica del donatore (battito cardiaco, pressione arteriosa, emoglobina) e svolgerà una “intervista” per accertare che non vi siano situazioni che possano controindicare la donazione (sia per la sicurezza del donatore che per quella del ricevente).

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili a causa delle tue preferenze cookie!

Questo succede perchè il contenuto/funzionalità contrassegnata come “Google Youtube” usa cookie che hai scelto di disabilitare per questo sito. Per poter vedere questo contenuto, devi abilitare i cookie. clicca qui per modificare le preferenze dei cookie.

I tipi di donazione

Esistono diverse tipologie di donazione, a seconda della componente del sangue che viene prelevata: quella di sangue intero, quella di plasma (plasmaferesi), oppure di piastrine (piastrinoaferesi). Grazie all’impiego di separatori cellulari oggi è anche possibile effettuare una donazione multipla di emocomponenti.

Sangue intero

Il prelievo di sangue intero è la donazione classicamente intesa, che ha usualmente una durata di circa 10 minuti. Una semplice “bilancia” sulla quale viene posta la sacca misura il volume di sangue prelevato, stabilito per legge in 450 ml (meno di una bottiglietta d’acqua da mezzo litro).

Plasmaferesi

L’aferesi è un prelievo che richiede apparecchiature un po’ più complesse, in grado di prelevare il sangue e separarne le componenti ematiche, trattenendo quelle di cui si ha necessità (plasma, piastrine, ecc), e restituendo le restanti attraverso il medesimo accesso venoso.

La plasmaferesi (donazione di plasma) ha una durata di circa 45 minuti, nei quali vengono prelevati al massimo 700 ml di plasma.

Piastrinoaferesi

La piastrinoaferesi (donazione di piastrine) ha una durata di circa 90 minuti, ed è consentita per un massimo di 6 volte all’anno.

Intervalli tra le donazioni

Per tutelare il donatore, sono ben definiti per legge sia il numero massimo di donazioni che è possibile effettuare nell’arco dell’anno, che l’intervallo minimo tra queste.

Il numero massimo di donazioni di sangue intero nell’anno non deve essere superiore a 4 per l’uomo e per la donna non in età fertile, a 2 per la donna in età fertile.

Gli intervalli minimi di tempo consentiti tra due donazioni sono schematizzati nella tabella qui sotto.

DONAZIONE PRECEDENTEDONAZIONE SUCCESSIVAINTERVALLO MINIMO
Sangue interoSangue intero90 giorni
Sangue interoPlasma30 giorni
Sangue interoPiastrine30 giorni
PlasmaSangue intero14 giorni
PlasmaPlasma14 giorni
PiastrinePiastrine14 giorni

L’elenco completo degli intervalli tra donazioni è contenuto nell’allegato IV del decreto del Ministero della Salute del 2 novembre 2015 recante “Disposizioni relative ai requisiti di qualità e sicurezza del sangue e degli emocomponenti”.

Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.